Archivio dell'autore: admin

Quando il lusso non è solo SPA. Una vacanza imperdibile sul mare della Toscana

Le accezioni della parola “lusso” sono diverse, quando si parla di “vacanze di lusso” ci si riferisce a ciò che oltre a essere raffinato è anche voluttuario, in più, oltre lo stretto necessario. Ecco, quindi, che ci si riferisce a tutti i servizi di corredo che si possono trovare negli hotel e resort in Toscana, come altrove, chiaramente. Trascorrere le vacanze al mare in Toscana è l’occasione per rilassarsi a pieno e farsi coccolare dagli hotel o resort di cui si è ospiti, per non dover pensare a nulla e tornare alle attività quotidiane totalmente ritemprati.

Ecco quindi che la scelta sarà più facilmente orientata verso hotel sul mare della Toscana, che abbiano un facile accesso alla spiaggia, magari privata e, ovviamente, dotata di servizio lettini e ombrellone. Niente di più comodo che poter andare e tornare dalla spiaggia in qualunque momento, in pochi minuti. Una spiaggia, oltretutto, sempre curata, pulita e controllata sotto l’attenta vigilanza del servizio di salvataggio, Inoltre, le vacanze al mare in Toscana sono garanzia di mare pulito, sabbia finissima e chiara.

Si sceglierà anche un hotel che offra diverse alternative di relax e di cura del corpo. I migliori hotel per una vacanza al mare in Toscana hanno piscine private, anche con acqua di mare; solo pochi hanno una SPA interna (come ad esempio rivadelsole.it), con ingresso riservato ai clienti del resort, dove rigenerarsi tra un percorso Kneipp e una sauna finlandese, oltre che un centro benessere dove personale esperto è dedicato a praticare massaggi rigeneranti e tonificanti. Anche questo è lusso, non è certo lusso sfrenato e fine a sè stesso, ma è la libertà di concedersi benessere per il corpo e per la mente.

I migliori hotel sono anche inseriti in contesti più ampi, come quelli di un resort che offre lo spazio necessario per tutta una serie di servizi accessori: impianti sportivi di calcio, tennis, palestra, a volte anche golf o minigolf e centro nautico per imparare o praticare gli sport d’acqua, oltre che come rimessaggio per le proprie attrezzature e piccole imbarcazioni. In questo contesto è disponibile anche del personale qualificato – istruttori e personal trainer – a disposizione degli ospiti. Inoltre, percorsi immersi nel verde delle pinete e della macchia mediterranea per gli amanti del jogging o delle camminate. La vastità degli spazi a disposizione, inoltre, consente anche la presenza di diverse attività commerciali, una comodità in più a pochi passi dalla camera o dall’appartamento: lavanderia, parrucchiere, supermercato, parafarmacia, tabaccheria, edicola, bancomat e poi, ovviamente, bar e ristoranti. Una piccola chicca può essere la stazione di ricarica per auto elettriche: un occhio di riguardo all’ambiente ai clienti più attenti.

Il concetto di lusso applicato alle vacanze al mare in Toscana prevede, quindi, una sistemazione di estremo comfort a pochi passi dal mare e da tutto ciò di cui si possa aver bisogno per rilassarsi completamente. Le camere degli hotel di lusso hanno un aspetto moderno e raffinato, di design, curato in ogni dettaglio: sono ampie e confortevoli, con una zona studio e il bagno dotato sia di vasca che di ampia doccia. Corredate con le ultime tecnologie di domotica, WI-FI, televisore satellitare, minibar, cassaforte, telefono, aria condizionata, macchina del caffè. Tutte con balcone e una splendida vista mare, perché il lusso passa anche dagli occhi.

Infine, completa l’offerta per una vacanza di lusso il servizio animazione per trascorrere momenti divertenti e di svago sia di sera che durante la giornata. Gli hotel di lusso per una vacanza al mare in Toscana offrono veramente tutto ai propri ospiti, affinché vivano la vacanza a 360°, godendo di comodità totali. E, per qualunque esigenza, c’è sempre il servizio concierge che sarà lieto di rispondere al meglio alle necessità dei propri ospiti 24h su 24.

Perché scegliere una vacanza in villaggio turistico in Salento

Offerte di villaggi

Per le vostre vacanze, se non avete ancora scelto la meta di quest’anno, il Salento potrebbe essere una perfetta meta di vacanze da vivere.

Il Salento è una parte della Puglia bagnata da due mari, e forma una penisola che corrisponde al tacco dello stivale italiano.

Qui si trovano sia spiagge di roccia e ciottolo come di sabbia, per accontentare tutti, e il mare è cristallino e limpido, con tutte le sfumature di turchese.

Vi sono tantissime località balneari tra cui scegliere quella che fa per noi.

Infatti da Lecce a Gallipoli, passando per Otranto, Pescoluse e le Maldive del Salento, santa Maria di Leuca, Ugento, si possono trovare litorali meravigliosi, calette di sabbi incastonate tra le rocce a picco sul mare, fondali dove fare immersioni o gite in barca, e lunghi litorali sabbiosi ideali per i bambini, con sabbi bianca e fine e fondali bassi digradanti nel mare.

Qui ci sono moltissime strutture ricettive che possono rispondere a tutti i tipi di vacanza, sia di completo relax dove tutto è organizzato per filo e per segno, sia all’insegna della maggiore libertà e autonomia di spostamenti e orari.

Quindi si possono scegliere villaggi turistici, come alberghi oppure campeggi, case vacanza, b%b, residence, agriturismi.

Consultando le varie agenzie di viaggi si trovano sempre molte offerte di villaggi di cui approfittare, se quella del villaggio turistico è la formula che preferiamo. Inoltre con le offerte dei villaggi nel Salento si risparmia sul budget e si possono dedicare ad altre attività i soldi avanzati.

Booking di villaggi nel Salento

Si possono anche consultare le agenzie di viaggi online che offrono sempre molte proposte allettanti, su tantissime strutture ricettive diverse.

Grazie ad internet oggi è facile prenotare una vacanza, basta un click, senza dovere spostarsi fino all’agenzia di viaggi e magari rischiare di perdere l’offerta in corso.

Si può effettuare online un booking di villaggi nel Salento, per prenotare un moderno villaggio turistico con tutti i comfort e le comodità, l’animazione per grandi e piccini, giochi e attività in spiaggia e in villaggio, e tantissimi servizi ad hoc per tutti gli ospiti, serate a tema, spettacoli e tanto altro ancora per trascorre una vacanza rilassante e divertente allo stesso tempo.

Con le offerte dei villaggi nel Salento si risparmia, quindi anche una famiglia può viaggiare senza problemi e giungere in Salento, anche con un budget non altissimo.

Inoltre c’è da tenere a mente che i bambini nei villaggi entrano gratis, quindi una famiglia con bambini avrà un ulteriore risparmio e potrà scegliere un bel villaggio turistico nella località preferita, dove trascorrere tranquillamente le proprie vacanze.

Villaggi formula residence in Salento

In alternativa alla formula all inclusive caratteristica di ogni villaggio turistico, gli ospiti possono anche decidere di soggiornare nei villaggi a formula residence in Salento.

In questo modo si avrà maggiore autonomia nei propri spostamenti e anche nella vita quotidiana, senza vincoli, per chi ama maggiore indipendenza di orari.

Il residence offre infatti un soggiorno come in casa vacanza, è come essere a casa, ma su richiesta si può anche avere qualche servizio dell’hotel o del villaggio turistico, come ad esempio il rifacimento delle camere oppure partecipare alle attività e agli spettacoli serali organizzati dall’animazione, e i bambini possono usufruire dell’area bimbi con il mini club, con attività diverse per le varie fasce di età.

Volendo si può anche andare a mangiare al ristorante, basta avvisare il personale, quindi si può avere maggiore indipendenza e tuttavia anche le comodità del villaggio turistico.

Inoltre con le offerte dei villaggi nel Salento si risparmia, sopratutto se si effettua un booking online, dato che le agenzie sul web hanno sempre pacchetti vacanze molto allettanti e per tutte le tasche.

Basta chiamare il numero di assistenza clienti, oppure inviare una mail o compilare il form che è presente nella pagine del sito, e in pochissimo tempo un operatore formato e competente risponderà a tutte le nostre domane e potrò consigliarci nel modo migliore verso la nostra vacanza ideale.

Esplorare l’Olanda: come viaggiare da Eindhoven ad Amsterdam

I Paesi Bassi, o Olanda se preferite, sono una delle mete turistiche più gettonate d’Europa, soprattutto – per ovvie ragioni climatiche – nel corso dei mesi estivi. Ciò malgrado, va sottolineato come lo stato affacciato sul versante meridionale del Mare del Nord sia – proprio in virtù della presenza di alcune correnti marine particolarmente miti – uno dei più interessanti e accoglienti da visitare anche nei mesi freddi. Non a caso, in pieno inverno le principali città olandesi pullulano di eventi artistici, culturali o puramente conviviali, dal Rotterdam International Film Festival in gennaio allo scatenato carnevale sui canali di Amsterdam.

Ma i Paesi Bassi non sono soltanto le sue – pur imprescindibili – città “ammiraglie”, quelle che è impossibile non decidere di visitare. Al pari del Belgio, sono i centri abitati di dimensioni più contenute a fare spesso la differenza. In quest’area d’Europa, infatti, quasi ogni cittadina, anche di dimensioni ridotte, presenta dei piccoli borghi di origine medievale, molti dei quali perfettamente conservati, che restituiscono il fascino di un passato tutt’altro che dimenticato. E dimostrano come, almeno in alcuni paesi, la preservazione della propria Storia sia uno dei tratti fondanti di un orizzonte culturale, al punto di aver sviluppato anche la capacità di elevare tale caratteristica a business redditizio.

Eindhoven rappresenta, in tal senso, una sorta di compromesso tra la fisionomia di una grande città e quella di un piccolo centro abitato. Questa cittadina di matrice prevalentemente industriale (è sede di alcune delle compagnie più importanti del paese) ha conosciuto uno sviluppo urbano e demografico molto importante soprattutto nel corso dell’ultimo secolo. Tuttavia, il suo cuore rimane quello di un piccolo borgo medievale, la cui fondazione risale al XIII secolo d.C., con lo scopo di farne un importante snodo commerciale con i paesi dell’entroterra.

A livello topografico, infatti, Eindhoven si colloca nella parte meridionale del paese, lontana dalle coste e dunque leggermente appartata rispetto alle rotte turistiche che coinvolgono le località principali. Tuttavia, sia la rete stradale che quella ferroviaria in Olanda funzionano in maniera piuttosto efficiente, grazie anche alla conformazione pianeggiante del terreno. Insomma, complici anche le dimensioni ridotte del paese, spostarsi in Olanda da una città all’altra è decisamente agevole, e ad esempio raggiungere Amsterdam da Eindhoven, anche nel giro di poche ore, non presenta alcuna difficoltà.

La soluzione migliore per muoversi dal sud al centro-nord del paese, o viceversa, rimane quella ferroviaria. In particolare, il treno Eindhoven Amsterdam consente di programmare i propri tragitti turistici con una certa elasticità, sia sul piano logistico che su quello degli orari. Le prime corse su tale tratta nell’arco della giornata avvengono subito dopo le 7:00 del mattino, mentre le ultime avvengono addirittura dopo l’una di notte. La durata del viaggio, a seconda del numero di cambi (al massimo uno) e di fermate intermedie, nonché della collocazione oraria, può variare dai 75 minuti circa alle 2 ore e 45 minuti (perlopiù dovuti all’attesa della coincidenza presso la stazione di Rotterdam). Il costo del biglietto rimane invariato per ogni soluzione: 21,60 euro per una seconda classe, 34,80 euro per una prima.

L’unico aspetto cui il turista dovrebbe prestare una certa attenzione è rappresentato dalle lievi variazioni di orario nei giorni festivi. Si tratta, tuttavia, di modifiche minimali, sia in termini di orari che per quanto riguarda il numero di corse disponibili. Pertanto, se desiderate visitare l’Olanda e concedervi qualche piacevole “fuori rotta” rispetto alla direttrice Amsterdam-Rotterdam, affidatevi senza paura al trasporto su ferro.

Visitare le Isole Tremiti in due giorni: il programma per un weekend in Puglia

Avete in programma una breve vacanza in Puglia? Amate la natura, le immersioni e il mare? Allora le Isole Tremiti sono la destinazione perfetta per voi! Vi basterà un weekend per esplorare le isole e i loro meravigliosi paesaggi naturalistici, tra calette nascoste e grotte rocciose, senza dover però rinunciare al lato culturale, con la visita ai luoghi storici dei centri abitati. Ecco dunque il programma per visitare le Isole Tremiti in due giorni.

#1 Giorno

Iniziate il weekend con una piacevole escursione in barca che vi permetterà di visitare alcune tra le grotte più belle e famose dell’arcipelago: ad esempio quelle del Bue Marino, delle Viole, delle Rondinelle, dell’Amore e dei Misteri.

Continuate poi la vostra vacanza con la visita dell’isola di San Nicola, il centro storico più popolato dell’arcipelago. Qui potrete ammirare l’Abbazia di Santa Maria, le fortezze, le chiese, le muraglie, la Torre Aragonese e quella Quadrata, il Castello dei Badiali e il Torrione di San Nicola. Spostandovi sulla costa, invece, potrete immergervi nelle meravigliose calette nascoste che contraddistinguono l’isola, tra le quali Cala degli Schiavoni, Cala Diamante e Cala Tamariello.

#2 Giorno

Si ricomincia con un’escursione verso Capraia: un’isola abitata esclusivamente dalle caprette da cui il luogo prende il nome. Nonostante ciò, le cose da vedere sono numerose: dalla statua gigante di Padre Pio sul fondo del mare alle calette tipiche, quali cala Sorrentino e cala dei Turchi. Qui potrete divertirvi e sbizzarrirvi con i vostri sport acquatici preferiti: immersioni, snorkeling, pesca subacquea… Approfittate del mare limpido e dei fantastici e vivi fondali variopinti!

Nel pomeriggio vi potreste spostare alla volta dell’isola di San Domino, la principale dell’arcipelago. La natura che la ricopre è veramente ricca e vi lascerà senza fiato: boschi di pini d’Aleppo, piante da capperi, di ginepro, rosmarino, mirto e tanta altra macchia mediterranea caratterizzano il luogo. Prima di perdervi in delle lunghe passeggiate immersi nel verde, approfittate dell’unica spiaggia di sabbia di tutto l’arcipelago: Cala delle Arene. Organizzate dunque escursioni a piedi, a nuoto o in barca, per ammirare le grotte rocciose e le insenature.

Come raggiungere le Isole Tremiti

A seconda del periodo dell’anno sono previsti diversi traghetti, navi, motonavi e aliscafi che vi permetteranno di raggiungere le Isole Tremiti. Tra i principali porti di partenza vi è sicuramente quello di Termoli, in Molise. Cliccate qui per ottenere maggiori informazioni in merito all’imbarco per le Tremiti dal porto di Termoli.