Archivio della categoria: Spagna

Vacanze alla portata di tutti: La Spagna e le sue possibilità turistiche

Come crocevia di diverse civiltà, la Spagna offre una serie vacanze per tutti di indubbio valore. Le principali destinazioni mondane, sono costituite da Madrid e Barcellona città globali che offrono una serie ineguagliabile di attrazioni e la loro importanza in termini di intrattenimento, media, moda, scienza, sport e arti.

Consultando siti come Ecotourspain.com  si nota come al di là di questi due centri, la Spagna abbia ben tredici città dichiarate Patrimonio Mondiale dall’UNESCO (Alcalá de Henares, Ávila, Cáceres, Córdoba, Cuenca, Ibiza, Mérida, Salamanca, San Cristóbal de La Laguna, Santiago de Compostela, Segovia, Tarragona e Toledo) insieme ad altre destinazioni davvero interessanti quali, a nord Santander, Oviedo , Gijón, Bilbao e San Sebastian e, a sud, Siviglia e Granada. Le destinazioni turistiche in Spagna non mancano, così come la possibilità di scoprire questo paese attraverso le vacanze famiglia più all’insegna di un turismo rurale slow ed eco, ottima alternativa a quello commerciale e modaiolo del target giovane. Il turismo rurale è altamente consigliato agli amanti della natura, della storia e della cultura, a chi ama camminare ed esplorare zone verdi che alternano alti picchi ad ampie vallate disseminate di laghetti naturali che non faranno certo mancare le belle spiagge dorate della costa sud.

Sia a nord, con la Spagna Verde, che a sud, in Extremadura, vi sono aree che comprendono parchi in cui la flora e la fauna locali riservano grandi sorprese e sapori deliziosi.

.

Dato che la Spagna è un luogo importante per il cattolicesimo, alcuni dei monumenti da visitare sono le bellissime cattedrali tra cui spicca quella di Santiago de Compostela in Galizia, terzo luogo più sacro dopo la Città del Vaticano a Roma e Gerusalemme. E ‘anche il capolinea del Cammino di Santiago. che attira turisti e pellegrini che arrivano qui da tutto il mondo per esprimere la loro devozione.

3 città da vedere almeno una volta nella vita

Ognuno di noi ha una sua classifica di città che vorrebbe visitare almeno una volta nella sua vita o che pensa siano assolutamente da vedere in quanto speciali e inimitabili. Proviamo qui a dare una nostra risposta, prendendo una città italiana rappresentante della storia e dell’arte, una città europea ricca di suggestioni e di tradizioni e una metropoli icona della modernità e del sogno americano.

 

Roma

La Città Eterna offre scorci storici e artistici in ogni angolo. Monumenti, musei, opere d’arte, fontane, scalinate, chiese, paesaggi mozzafiato, tutto è alla portata di tutti. Per una panoramica superficiale di Roma, possiamo partire dal Campidoglio e vedere Santa Maria in Aracoeli, il Tempio di Giove, Palazzo Venezia e i Musei Capitolini. Passiamo poi ai Fori Imperiali con i templi, le basiliche e gli archi conosciuti in tutto il mondo. E ovviamente il Colosseo, simbolo di Roma nel mondo nonché più grande anfiteatro al mondo. Piazza Navona con l’obelisco della Fontana dei Fiumi di fronte alla chiesa di Sant’Agnese in Agone e poi Piazza di Spagna con la Fontana della Barcaccia del Bernini, e lì vicino Trinità dei Monti. Il Vaticano con i suoi celebri musei, la grandiosa Cappella Sistina di Michelangelo e la maestosa Basilica di San Pietro.

Come dimenticare Campo de’ Fiori con la sua vivace e pittoresca atmosfera delle locande medievali e del mercato all’aperto e Trastevere, uno dei quartieri più antichi di Roma. E poi ancora in ordine sparso il Pantheon (il tempio meglio conservato dell’intera città nel quale troviamo la tomba di Raffaello), il Tempio di Adriano, la Domus Aurea di Nerone, la fortezza di Castel Sant’Angelo, la basilica di Santa Maria Maggiore e quella di San Giovanni in Laterano. Non c’è fine all’elenco delle meraviglie romane.

 

Siviglia

Siviglia: cosa vedere? Capoluogo dell’Andalusia, passionale regione spagnola,  la “Nueva Roma” di Cervantes o la “Puerto y Porta de las Indias” di Lope de Vega, è situata sulle sponde del Gualdaquivir (fiume che attraversa la città). Nel 711 fu araba fino al 1248, quando Ferdinando III riconquistò la città e la ingoblò nel Regno di Castiglia.

 

Siviglia offre quindi ai visitatori i più diversi stili ed atmosfere. È cristiana e araba, ebraica e califfale, nazarita e mudejar. È la culla delle tradizioni più amate dagli spagnoli, il flamenco, la corrida, le tapas, e delle feste più particolari dell’intero paese, come ad esempio la Semana Santa. Ha un ricco patrimonio architettonico arabo tra cui il minareto della Giralda (costruita nel 1186) e il Palazzo Alcázar, ma anche la Torre dell’Oro (1220), la maestosa Cattedrale (nella quale c’è la tomba di Cristoforo Colombo) e una piazza famosa in tutto il mondo, Plaza de España.

 

New York

La “Grande Mela” è una metropoli da visitare almeno una volta nella vita in quanto nessuna come lei racchiude diverse icone del sogno americano. Manhattan con i suoi moderni elementi architettonici, Wall Street e l’Empire State Building del 1931. La Statua della Libertà, inaugurata nel 1886 e diventata simbolo di libertà in tutto il mondo. Ellis Island, punto d’accoglienza e smistamento degli immigrati tra il 1892 e il 1954: attraverso i suoi cancelli passarono circa 17 milioni di persone, la più grande ondata di immigrazione del mondo; oggi è un museo nazionale. Il Ponte di Brooklyn, costruito nel 1883, con la sua splendida vista della città. Central Park con i suoi laghetti artificiali, ponti, archi che collegano i 93 chilometri di viottoli, sentieri e viali. Il Rockfeller Center, progetto Art Déco e primo complesso nel mondo a integrare negozi ed uffici. Il Metropolitan Museum of Art, il Guggenheim Museum e la Cattedrale di Saint Patrick.

Da non dimenticare infine i quartieri dove si stabilirono gli immigrati, dove oggi si respira una bella atmosfera etnica, Little Italy, Chinatown; e ancora il Greenwich Villane (paradiso bohémien), Chelsea, Soho eTriBeCa.

Le meraviglie di Valencia

Città spagnola ricca di monumenti, Valencia è una delle più grandi città della costa orientale della Spagna. Da sempre è una delle città più gettonate, per chi si vuole godere una vacanza rilassante in Europa; ma allo stesso tempo visitare ottimi musei e monumenti storici.

Valencia ha un mix eterogeneo di edifici vecchi e nuovi nel suo centro cittadino. Il panorama, che il turista si trova a visitare, è affascinante ma allo stesso tempo lo lascia esterrefatto. Centri commerciali ultra moderni si trovano affiancati ad antiche abitazioni dallo stile tipicamente art déco.

 

All’interno del centro storico, al contrario delle grandi città italiane, si possono ancora trovare angoli, dove è possibile ammirare scorci di vita di tutti i giorni.

Le piazze nel centro di Valencia

Nelle città spagnole, così come in molte altre citta europee, le piazze sono di grandi dimensioni e sono importanti crocevia per la viabilità cittadina. I cortili e i vicoli che si possono visitare, una volta che si lascia una delle piazze centrali, sono ottimi luoghi dove trovare tipici ristoranti e piccoli bar.

La “Plaza del Reina”, o “Piazza della Regina” in italiano, è una delle piazze più visitate della città vecchia di Valencia. Richiama ogni anno milioni di turisti, che qui possono anche noleggiare un calesse visitare la piazza e i suoi dintorni.

Quando visitate le piazze nel centro storico di Valencia, se volete assaporare la tipica cucina locale, scegliete i ristoranti e le locande, dove si siedono gli spagnoli. In questo modo, non finirete in uno dei tanti locali per turisti, che purtroppo non sempre forniscono delle pietanze di ottima qualità.

Il Santo Graal

Una delle meraviglie, che solo Valencia può dire di possedere è il Santo Graal. Questa coppa è ospitata nella cappella del Santo Calice, all’interno della Cattedrale di Valencia.

Le leggende, e le innumerevoli storie che gravitano intorno a quest’oggetto leggendario si perdono nella notte dei tempi. Libri, manoscritti e film hanno raccontato e/o accresciuto l’alone di mistero che questa coppia porta con sé da sempre.

Il 2015, Anno Giubilare del Santo Graal di Valencia si appresta a essere un anno di ricorrenze religiose. Sempre più turisti, scelgono di visitare Valencia proprio per la presenza di questo manufatto dal forte richiamo religioso.

Il mercato di Valencia

Luogo dai mille odori e profumi, il mercato di Valencia è un’altra delle meraviglie di questa città. Al suo interno, si può assistere a una serie di spaccati della vita quotidiana degli abitanti di Valencia. Qui, possiamo trovare la massaia che va a fare la spesa, o uno dei tanti chef di uno dei ristoranti del centro; tutti alla ricerca di prodotti naturali e locali.

I piccoli ristoranti e i locali che lo circondano, sono un ottimo luogo dove fermarsi e riposarsi. Magari, proprio per assaporare il cibo  che avete appena visto sulle bancarelle del mercato.

Valencia è una città, che in ogni momento dell’anno offre al turista una serie di meraviglie tutte da ammirare. Monumenti dalla bellezza centenaria, mercati e piazze dove la popolazione s’incontra e discute dei fatti di tutto il giorno; così come della politica nazionale e internazionale.

Indipendentemente dalla tipologia della nostra vacanza, perdersi per le vie di Valencia vi permette di assaporare appieno l’anima di questa città multi etnica.